Acqua di Malva: come utilizzarla per couperose e occhiaie

Dalle occhiaie alla pelle irritata: continuate a leggere per scoprire come utilizzare l’acqua di Malva!

Acqua di Malva
Fonte: Pixabay

 

L’acqua di Malva è un altro benefico prodotto utilizzatissimo in cosmetica ma anche per problematiche fisiche. Il fiore, dalle proprietà lenitive, riesce a curare stitichezza e problemi intestinali, l’acqua riesce a idratare e a lenire i rossori sul viso e sulle ferite. Pari ad un liquido incolore ma leggermente profumato è pari all’acqua di rose e viene spesso utilizzata come idratante. Andiamo a scoprire alcuni suoi utilizzi.

Acqua di Malva: premessa

Essendo il prodotto proveniente da una pianta, è possibile purtroppo incorrere inconsapevolmente in allergie. Proprio per questo, vi ricordiamo di testare il prodotto per scongiurare eventuali reazioni allergiche anche pesanti.

Testate su polso, mascella e dietro l’orecchio. Se riscontrate reazioni, evitatene l’utilizzo. Quindi procediamo.

Acqua di malva per lenire l’irritazione da couperose

Se la vostra couperose tende a tirare la pelle arrossata, quello di cui avete bisogno è di un buon lenitivo naturale molto forte. L’acqua di malva è quel che fa per voi.

Prendete il prodotto con un batuffolo di cotone e picchiettate su tutto il viso. Lasciandocelo per 30 minuti, risciacquate con acqua tiepida. Noterete fin da subito grandi benefici. Utilizzatelo anche per struccarvi! Non potete più stare senza!

L’idrolato di malva è infatti incredibile se utilizzato per la cura della pelle e del contorno occhi. Le sue capacità emollienti e calmanti, lo rendono ideale contro ogni infiammazione della mucosa e contro i rigonfiamenti.

Acqua di malva sul viso opaco e stanco

Un altro utilizzo del nostro prodotto è per il viso opaco e stanco. Vale a dire viso con completo di occhiaie e borse sotto gli occhi che neanche un ottimo correttore può mandar via. La cura sta proprio nell’idrolato.

Utilizzatelo mescolandolo con un po’ di burro di karité e massaggiate su tutto il viso: tempie, fronte, gote e mento. Massaggiate fino ad assorbimento e lasciate così per qualche minuto. Procedete ripetendo il procedimento ogni sera. Noterete meno pallore, meno occhiaie e sicuramente più vigore sul vostro viso!

Cliccate QUI per curare le borse sotto gli occhi!

Acqua di Malva per le occhiaie troppo scure

Infine, l’acqua di Malva è adattissima per le occhiaie viola. Per le occhiaie, come abbiamo detto anche QUI, ci sono molteplici rimedi naturali (anche se ci possono essere milioni di cause che le provocano). Tuttavia, l’acqua di malva, riesce anche a drenare la circolazione calmando il gonfiore.

Per utilizzarlo si può anche mescolare con acqua di rose e posare un batuffolo di cotone sugli occhi per circa 20-30 minuti. Dopodiché massaggiate il viso come abbiamo detto QUI. Le occhiaie cominceranno subito a diminuire!

Articoli correlati:

Scriveteci e diteci se conoscete altri utilizzi dell’acqua di Malva!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares