Acqua di Amamelide: la cura per couperose e occhi gonfi

Come utilizzare l’acqua di Amamelide? Per rossori, occhi gonfi e… continuate a leggere per scoprire tutti i pregi di questo fantastico prodotto!

Acqua di Amamelide
Fonte: Pixabay

L’acqua di Amamelide proviene dalla distillazione della pianta dell’amamelide e contiene un elevato quantitativo di principi attivi benefici per la pelle. Tale prodotto ha in sé proprietà astringenti, lenitive e pelle grassa. Inoltre può essere utilizzata anche per combattere piccoli inestetismi. Scopriamo come utilizzarlo.

Acqua di Amamelide: premessa

Prima di procedere, bisogna ricordare che problematiche come couperose e pelle grassa, non sono da sottovalutare. Soprattutto se avete casistiche gravi a livello d’epidermide ricordate di considerare un parere medico prima dell’utilizzo di qualsiasi prodotto.Poiché (sebbene naturale) potrebbe peggiorare il vostro problema.

Inoltre, prima d’utilizzarla, testate il prodotto sul polso per scongiurare eventuali reazioni allergiche. Se notate reazioni cutanee particolari, contattate il medico.

Come utilizzare l’Acqua di Amamelide per la couperose.

Il fiore dell’Amamelide ha un’azione lenitiva sulla pelle altamente sensibile e arrossata, ma soprattutto sulla couperose. Ne abbiamo parlato QUI: per migliorare la couperose, bisogna utilizzare prodotti naturali lenitivi e calmanti. E l’acqua di Amamelide rientra nel gruppo.

Basta impregnare un batuffolo di cotone con un po’ di prodotto e passarla sul viso tamponandola e picchiettandola. Procedete poi risciacquando con acqua fresca. Utilizzato giornalmente, la vostra couperose sparirà nel giro di qualche settimana.

Acqua di Amamelide per dermatite

È possibile utilizzare il prodotto anche come disinfiammante, e quindi come lenitivo su problematiche come dermatiti o eczemi. Come abbiamo spiegato QUI, la dermatite atopica può essere curata con medicinali affiancati da prodotti naturali.

In questo caso può essere utilizzata con un batuffolo di cotone, tamponando il prodotto sulla dermatite, senza esagerare. Basta solo un goccio di prodotto da applicare sulla zona arrossata. Se irrita e sentite bruciore smettete immediatamente . Procedete poi sciacquando il tutto con acqua fresca.

Acqua di Amamelide per occhi gonfi

Infine, un altro uso dell’acqua di Amamelide riguarda gli occhi stanchi e gonfi. Noi ne abbiamo già parlato QUI ed abbiamo spiegato come occorra sempre un prodotto che sappia anche “sgonfiare” la zona. L’acqua di Amamelide fa al caso nostro. Può infatti fungere non solo da astringente ma anche da decongestionante. Basta applicare due batuffoli di cotone sugli occhi e lasciare in posa per 5-10 minuti. Quindi togliete il tutto e risciacquate con acqua fredda.

Articoli correlati:
Shikakai per i capelli;
Camomilla;
Fieno greco per capelli e viso;
Come utilizzare lo zafferano.

Scriveteci se conoscete altri usi dell’Acqua di Amamelide!
Le migliori proposte andranno pubblicate sulla nostra pagina Facebook!

0Shares