Olio essenziale di Ylang Ylang: come curare capelli e pelle

Per idratare i capelli secchi; per pelle arrossata e denutrita: continuate a leggere per capire come utilizzare l’olio essenziale di Ylang Ylang.

Ylang Ylang
Fonte: pixabay

Tra gli oli essenziali più comuni, l’olio di Ylang Ylang è uno dei più benefici. Questo particolare olio essenziale, infatti, è una manna dal cielo soprattutto per i capelli. Il suo forte aroma profumato viene utilizzato sia per la diffusione ambientale, che per maschere per i capelli e per lenire odori forti. Andiamo a scoprire come utilizzarlo.

Olio essenziale di Ylang Ylang: preambolo.

Prima di procedere, bisogna sapere che non bisogna esagerare con l’uso del prodotto. Perché alte dosi possono portare a mal di testa o nausea. Ecco perché bisogna utilizzare solo pochissime gocce alla volta: minimo 2, massimo 8. In più, come per ogni ricetta, ricordatevi di testare il prodotto prima di procedere al suo utilizzo. Il tutto per evitare inconsapevoli allergie. Se notate reazioni particolari su cute o epidermide, consultate il medico. Detto questo, vediamo come utilizzare questo particolare olio essenziale.

Olio essenziale di Ylang Ylang per i capelli.

Grazie alle sue qualità tonificanti e astringenti, l’olio essenziale di Ylang Ylang può essere utilizzato per i capelli in veste di “maschera odori”. Ad esempio nell’utilizzo di henné (ne abbiamo parlato QUI) o di leave-in che prevedono l’utilizzo di aceto o tuorli d’uovo. Bastano poche gocce per nascondere il fastidioso odore. I capelli, post lavaggio, avranno una profumazione floreale, non aspra, e molto dolce. In aggiunta, quest’olio essenziale, può essere mescolato con olio di cocco o burro di karité per creare una maschera emolliente. Bastano solo due gocce su 10 ml di olio di cocco (o 20 ml di burro di Karité) e lasciare in posa i capelli per un’ora: la vostra chioma sarà più liscia, più morbida e nutrita.

Utilizzare l’ olio essenziale di Ylang Ylang per la pelle grassa.

Abbiamo parlato delle particolari maschere per pelle grassa anche QUI. L’olio essenziale di Ylang Ylang si unisce alla lista di prodotti naturali per la cura dell’eccesso di sebo. Basta diluire qualche goccia (4 al massimo) nel detergente viso per pelle grassa di cui abbiamo parlato QUI. Lavate il viso come al solito: la pelle recupererà tono visibilmente! In alcuni casi, il prodotto può essere utilizzato anche per l’acne profonda, ma per tale uso è sempre meglio chiedere al proprio dermatologo.

Crema mani profumata con olio essenziale di Ylang Ylang.

Quest’olio essenziale può essere utilizzato anche per eliminare cattivi odori dalle mani attraverso l’uso di una crema mani. Ponete nel microonde per circa 2 minuti, 40 ml di cera d’api. Mescolate quindi il composto con un cucchiaio in legno e aggiungete 5 gocce d’olio essenziale di Ylang Ylang. Mescolate per altri 2 minuti e riponete tutto in un barattolino. Conservate nel freezer per 48 ore. Dopodiché la crema è pronta per l’utilizzo. Va usata ogni qualvolta volete mandar via cattivi odori: la cera d’api ammorbidirà la pelle, mentre l’olio essenziale donerà un gradevole odore floreale.

Oli essenziali correlati:
O. E. di Mandarino;
O. E. di Tea Tree;
O. E. di Betulla.

Scriveteci se conoscete altri usi dell’olio essenziale di Ylang Ylang!

0Shares