Terapia Skinbooster: cos’è e quando sceglierla

Lo Skinbooster è una terapia che mira all’effetto ringiovanimento della pelle. La terapia è diventata un’ottima alternativa ai lifting chirurgici

skinbooster
Fonte: Pixabay

Con le ultime innovazioni in campo medico-estetico, prende il via anche la terapia Skinbooster. Questo metodo, ottimo per chi vuole ottenere un effetto molto meno invasivo rispetto a chirurgie tramite siliconi.

In aggiunta, viene a stretto contatto con la pelle e la pratica dura circa 30 minuti. Proveniente da oltreoceano, la skinbooster è consigliatissima per i ritocchi più naturali.

Cos’è esattamente la Skinbooster

La skinbooster è una pratica che viene dalla parola inglese Skin (pelle) e booster (accellerazione). Ecco in due parole anche la spiegazione della terapia: mette il turbo alle cellule, riattivando i processi vitali e rigenerativi della pelle.

Il processo viene effettuato attraverso degli aghi molto piccoli e leggerissimi. Così sottili che al tatto non vengono quasi percepiti. Gli aghi sono costituiti al loro interno da acido ialuronico (di cui abbiamo parlato QUI) e vengono iniettati nel giro di 20 minuti nei primi strati dell’epidermide. Queste punturine viso stimolano la rigenerazione, senza intervenire chimicamente e in maniera invasiva. Si tratta di circa 30-50 iniezioni per trattare il viso e collo e i risultati sono percepibili a vista d’occhio. Ma il trattamento può essere effettuato anche sul corpo, decolleté o mani.

Attraverso le punture vitamine viso, la pelle sarà subito più tonica. 

Quali sono i pro della skinbooster

Essendo innanzitutto un processo naturale, skinbooster dona alle cellule della pelle un’idratazione profonda. Nel giro di una settimana, la pelle sarà più giovane e fresca, rughe più distese e pelle più rosea senza cure di contorno. Si può anche realizzare uno skinbooster labbra, che le renderà più voluminose. 

In aggiunta, a differenza dei lifting siliconici, lo skin booster non va a cambiare la forma del viso. E richiede trattamenti molto più semplici: va effettuato ogni circa 5 mesi e si consiglia di ripeterlo due volte l’anno senza esagerare.

Quando realizzare la skinbooster

Innanzitutto, sebbene sia un metodo migliore per mantenere la giovinezza della pelle, è sempre leggermente “pesante”. Quindi va seguito sotto consiglio medico. Il procedimento viene infatti effettuato presso un ambulatorio di professionisti medico-chirurghi. Tuttavia, nei centri estetici più rinomati, è possibile anche chiedere un mini consulto.

Va effettuata dunque, solo nel caso non vogliate utilizzare ulteriori metodi. QUI, ad esempio, abbiamo parlato degli esercizi facciali.

QUI, inoltre, abbiamo parlato della crioterapia!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

5Shares