Olio di Neem per pelle e capelli: ecco come utilizzarlo

Bastano piccole dosi per mandar via la forfora e reidratare profondamente senza ungere la pelle secca: continuate a leggere e scoprite come utilizzare l’ olio di neem. 

olio di neem

fonte: web

L’ olio di neem è uno degli oli vegetali più utilizzati per capelli, corpo e viso. A differenza dei suoi correlati, l’olio di neem non unge durante il suo uso, ma viene assorbito quasi istantaneamente. Proprio per questo motivo, oltre a fungere come prodotto aggiuntivo, può essere utilizzato in piccole quantità in zone mirate del corpo. Oltre ai suoi usi in giardino (previene i parassiti sulle piante), su cani (funge da antiparassitario) e per tenere lontane le zanzare, l’olio di neem veniva usato anche nella medicina indiana per curare l’infiammazione alle orecchie soprattutto per le sue qualità lenitive e antiossidanti. Andiamo a scoprire ora come utilizzarlo.

Olio di neem per contrastare la forfora.

Quando la forfora è difficile da mandare via (ne abbiamo parlato QUI), in molti utilizzano anche alcuni shampoo con olio di neem o addirittura leave-in (ne abbiamo parlato QUI). Per lo shampoo si consiglia di aggiungere dalle 20 alle 30 gocce di olio al proprio shampoo. Effettuate lo shampoo per due volte, quindi risciacquate con acqua tiepida. Il procedimento, effettuato per 1 mese, riuscirà ad eliminare la forfora dai vostri capelli.

Olio di neem su smagliature e cicatrici.

Avevamo parlato di smagliature QUI. Tuttavia, anche questo fantastico e pregiato olio, può stimolare l’elasticità e la rigenerazione della pelle su smagliature delle cosce e pancia oltre che su cicatrici. Basta riscaldare 10 ml di olio a bagnomaria. Una volta tiepido occorre massaggiare l’olio sulle cicatrici. Per le smagliature si può aggiungere anche due cucchiai di cacao e massaggiare fino ad assorbimento.

Olio di neem e burro di Karité come crema viso.

L’olio di neem può essere utilizzato anche come crema per il viso con couperose o con pelle secca. Per questa ricetta occorrono 20 ml di olio di neem e 30 gr di burro di Karité. Lasciate il burro nel microonde per circa 30 secondi (per ammorbidirlo) e miscelate. Infine, per chi vuole, può anche aggiungere 20 gocce di olio essenziale di tea tree (ne abbiamo parlato QUI). Mescolate ricreando un prodotto omogeneo e lasciate in un barattolino per circa 48 ore (in modo che solidifichi). Dopodiché sarà pronto per l’uso: la vostra pelle sarà più morbida, più sana e pulita.

Olio di neem per risanare le labbra irritate.

Tra i suoi usi, l’olio di neem può essere usato anche sulle labbra irritate da freddo o da semplice secchezza. Sulle labbra “spaccate”, arrossate o irritate, basta spalmare qualche goccia di olio di neem sulle labbra. Alcune donne mescolano il prodotto con un cucchiaino di miele per un effetto ultra emolliente. Ma l’uso dell’olio di neem porterà le vostre labbra ad essere più idratate e lenite.

Articoli correlati:
Olio d’oliva;
Olio di cocco;
Olio di semi di zucca;
Olio di borragine;
Olio di ricino;
Olio d’avocado;
Olio di semi di lino;
Olio d’Argan.

E voi? Conoscevate questi usi dell’olio di neem?

Potrebbero interessarti anche...