Massaggi fai-da-te: quando fanno bene e a cosa servono

Per migliorare problematiche di cellulite o piccoli dolori, i massaggi fai-da-te possono essere effettuati anche nel giro di pochi minuti

massaggi fai-da-te

Fonte: Pixabay

I massaggi possono essere un ottimo (esterno) sia per curare dolori leggeri, che per stimolare la microcircolazione. Solitamente possono essere fatti anche da soli, in maniera molto soft e post doccia calda, che permette un migliore rilassamento del corpo. I massaggi terapeutici, in questo caso, sono mirati anche ad alleggerire diversi dolori.

Premessa sui massaggi

Tali massaggi puntano a stimolare migliorie sulla pelle e, alle volte a curare piccoli dolori di stanchezza giornalieri.

Quindi sono da evitare o da chiedere prima consiglio al proprio medico, nel caso in cui si abbiano dolori gravi o cronici.

Massaggi per migliorare le caviglie gonfie

Questo massaggio può essere utilizzato per migliorare gambe gonfie, caviglie e stanchezza. Abbiamo parlato anche di questo problema QUI, definendo i massaggi un altro modo per curare il gonfiore.

Per questo massaggio bisognerà sdraiarsi sul letto, stendere le gambe adiacenti al letto e cominciare a massaggiare partendo dalla pianta del piede: pollice sul collo dei piedi, le altre dita sulla pianta. Il massaggio dovrebbe avvenire in maniera molto rilassata. Poiché si punta proprio a migliorare la circolazione.

Ripetete andando con dolcezza dal basso verso l’alto e viceversa. Potete anche concentrarvi su una gamba alla volta. Il massaggio dev’essere ripetuto per 5-10 minuti.

Massaggi per la cellulite

Un’altra tipologia di massaggio è quella per la cellulite. Stimlando la circolazione, può essere d’aiuto, assieme a maschere, impacchi di cui abbiamo parlato QUI, per eliminare la ritenzione idrica.

Dopo una doccia calda, prendete una crema da utilizzare per le gambe. Poggiate il piede su una sedia e concentratevi sull’interno coscia. Massaggiate da destra verso sinistra aiutandovi affinché la crema sia assorbita. Potete anche procedere per una seconda volta, dal basso verso l’alto, per fare in modo di idratare bene la zona.

Il massaggio dovrebbe durare almeno 2 minuti.

Massaggi per le spalle

Infine, un ottimo modo per poter eliminare i dolori alle spalle, è tramite un massaggio fai-da-te. Riscaldate leggermente un po’ di olio d’oliva. Dritti con la schiena, alzate il braccio corrispondente della spalla dolorante. Il gomito dev’essere in linea con la spalla. Fatto questo cominciate a massaggiare utilizzando dell’olio d’oliva.

Sebbene benefico di suo, l’olio d’oliva funge in realtà da pomata calda, capace di eliminare tensioni muscolari. Massaggiate con la mano opposta (o fatevi aiutare) muovendo la spalla per capire se ci sono migliorie.

QUI abbiamo parlato delle caviglie gonfie!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 13 Aprile 2018

    […] QUI abbiamo parlato dell’importanza dei massaggi! Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook! […]