Kapoor Kahcli: come nutrire i capelli con un solo prodotto

Dalle problematiche di forfora all’incanutimento dei capelli: continuate a leggere per scoprire come utilizzare il Kapoor Kahcli a 360°!

Kapoor Kahcli
Fonte: Pixabay

 

Facente parte del gruppo delle erbette naturali, il Kapoor Kahcli va a riunirsi ai metodi naturali per curare molte problematiche dei capelli. Proveniente dalla pianta della Hedychium spicatum, lo Zenzero, trova la sua origine in India dove veniva utilizzata soprattutto per la cura dei capelli sottili.

Infatti in un unico prodotto è possibile trovare un rinforzante, un prodotto lavante e irrobustente. Scopriamo subito come utilizzarlo.

Kapoor Kahcli: premessa

Questa particolare premessa vale per tutti i prodotti d’origine naturale. In questo caso, il kapoor kahcli proviene proprio da una pianta a cui è possibile essere allergici. Dunque, prima di procedere, ricordate di testare una piccola dose di prodotto sul polso o dietro l’orecchio per scongiurare eventuali allergie o reazioni cutanee.

In caso notiate reazioni particolari, smettete subito l’utilizzo e consultate il medico. Quindi procediamo.

Kapoor Kahcli per capelli sottilissimi

Per cominciare bisogna sapere che il Kapoor Kahcli può essere utilizzato per chi ha la problematica dei capelli molto sottili e poco voluminosi. Dopo i metodi no heat di cui abbiamo parlato QUI, anche il Kapoor può essere aggiunto ai metodi naturali facili e pratici da preparare.

Cominciate mescolando 50 gr di prodotto con gel d’aloe o acqua calda. Mescolate sempre con attenzione per ricreare una crema liscia e priva di grumi. Quindi stendete sui capelli per circa 30-40 minuti e risciacquate con un normale shampoo o con lo Shikakai (di cui abbiamo parlato QUI). Il profumo di tale erba rimarrà sui vostri capelli per circa 36 ore e saranno più voluminosi. Ripetete il procedimento una volta ogni 1-2 settimane.

Kapoor Kahcli per capelli con forfora

Il Kapoor può essere utilizzato anche per problematiche di forfora medio gravi. Di certo, utilizzandolo, aiuta a detergere i capelli senza agenti chimici contenuti nei flaconi di shampoo commerciali. Prendete 50-100 gr di prodotto a seconda della lunghezza dei vostri capelli e mescolate con acqua calda fino ad ottenere un composto simile allo Yogurt. Per utilizzarla basta inumidire i capelli e, con l’aiuto di un paio di guanti, massaggiate con movimenti circolari.

Tenete poi in posa massimo 1 ora a seconda della vostra scelta. Quindi risciacquate accuratamente. Bisogna utilizzare il prodotto almeno una volta al mese per poi aumentare l’utilizzo ogni qualvolta lavate i capelli.

Kapoor Kahcli per capelli con crescita lenta

Infine, la polvere di Kapoor, sembra stimoli anche la crescita lenta di capelli stimolando i bulbi capillari e rallentando l’incanutimento. Per utilizzare il prodotto il procedimento è sempre lo stesso: acqua calda o gel d’aloe per renderlo molto più denso e nutriente. Per chi vuole rendere il prodotto ancora più nutriente per i capelli potete anche aggiungere altre erbette naturali.

Procedete a questo punto stendendo sulla cute e sulla chioma, avendo cura di formare uno chignon sulla testa. Lasciate in posa giusto il tempo di farlo leggermente essiccare. Quindi risciacquate. Ripetete il procedimento ad ogni lavaggio smezzando il prodotto con altre erbe naturali.

Articoli correlati:

Scriveteci e diteci se avete mai utilizzato il Kapoor Kahcli!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares

2 commenti su “Kapoor Kahcli: come nutrire i capelli con un solo prodotto”

I commenti sono chiusi.