Come lavare i capelli senza shampoo: le ricette

Lavare i capelli senza shampoo può essere utile quando il nostro prodotto è finito e per farlo, basta utilizzare prodotti a portata… di cucina

come lavare i capelli senza shampoo
Fonte: Pixabay

Come lavare i capelli senza shampoo quando il nostro prodotto è finito? Semplice, si possono utilizzare diversi ingredienti che, non solo sono reperibili in cucina, ma anche in erboristeria. Tra questi abbiamo già parlato di alcuni prodotti naturali, ma andiamo ad approfondire tutti gli impieghi.

Come lavare i capelli senza shampoo: premessa

Da ricordarsi che, i prodotti di cui andremo a nominare, sono spesso allergeni. Perciò prima di utilizzare i prodotti, effettuate un test allergico per non incorrere in reazioni e rossori. Nel caso in cui notiate reazioni post uso, smettete l’utilizzo e consultate un medico.

Come lavare i capelli senza shampoo: bicarbonato

Cominciamo con un prodotto molto semplice e reperibile in tutte le abitazioni. Il bicarbonato di sodio, come ben sappiamo, può essere utilizzato per detergere delicatamente e utilizzarlo quindi come sostituto per maschere, saponi e quindi anche shampoo.

Per questo utilizzo basta sciogliere un cucchiaino da caffè di bicarbonato in una tazza di acqua tiepida. Shakerate e infine utilizzate il prodotto sulla testa come un comune shampoo. Unica pecca: ricordate di sciacquare bene per evitare che si accumuli sul capello.

Come lavare i capelli senza shampoo: uova

L’uovo è un altro elemento reperibile dalla cucina che può essere utilizzato per nutrire e allo stesso tempo lucidare e lavare i capelli. Il trattamento rinforzante dell’uovo, inoltre, va a rafforzare le radici del capello in un solo passaggio.

Utilizzate 3 tuorli d’uovo quindi un cucchiaio di miele. Montate il tutto con una frusta, quindi applicatelo in testa con i capelli umidi e ben spazzolati. Impiegate anche dell’olio essenziale di lavanda se proprio non vi piace l’odore! Quindi impacchettate come se fosse una maschera e lasciate agire per circa 10 minuti. Risciacquate poi con acqua tiepida (per non ritrovarvi una frittata in testa) e con risciacquo acido. Entrambe le operazioni fungeranno da shampoo e balsamo.

Come lavare i capelli senza shampoo: farina di ceci

Un altro metodo per lavare i capelli in maniera semplice è l’utilizzo della farina di ceci. Non si scherza: la farina di ceci ha grande capacità saponine, capaci di garantire capelli lucidi e curare i capelli crespi.

Per impiegarlo basterà utilizzare 2 cucchiai di farina di ceci (per capelli lunghi), 1 cucchiaio di miele e acqua tiepida per amalgamare il tutto. Mescolate fino ad ottenere un composto privo di grumi e corposo. Utilizzatelo sui capelli ben umidi e massaggiate per buoni 5 minuti. completate con balsamo oppure solo con risciacquo acido. Anche in questo caso potrete utilizzare nel composto degli oli essenziali per coprire odori forti.

Come lavare i capelli senza shampoo con le erbe

Se volete proprio prodotti di stampo più naturale e bio, tra le erbette ayurvediche esistono sostanze contenenti saponine, in grado di rendere i capelli lisci, morbidi e setosi. Potete addirittura sfruttare il potere di tre piante quali Aretha, rosa damascena e polvere d’arancia mescolato con un cucchiaio di miele e un po’ di acqua calda.

L’impacco può esser tenuto sulla testa anche per 20 minuti. Tuttavia, ricordatevi di risciacquare non appena cominciate a sentire che la maschera tende ad indurirsi.

QUI abbiamo parlato dello Shikakai!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

1Shares