Camomilla, l’emoliente naturale: ecco gli usi in bellezza

La Camomilla può essere utilizzata per molteplici scopi: dai capelli a tonici rilassanti per il viso. Scopriamo come.

La Camomilla è uno dei prodotti più benefici ed emollienti che abbiamo in natura. Questa pianta viene utilizzata anche come ingrediente in molte creme idratanti proprio per idratare al massimo sia corpo che viso. Abbiamo già visto molto velatamente gli usi della camomilla su capelli, corpo e mani. Ora cerchiamo di riassumere gli usi e di aggiungerne altri.

Camomilla per i capelli.

La camomilla è molto utilizzata anche per schiarire la chioma. Difatti, basta mettere a bagno 2 bustine di infuso di camomilla e fare un leave-in, di cui abbiamo parlato anche QUI, per circa 20 minuti. Se il procedimento viene effettuato per almeno 3-4 volte in un mese, noterete un radicale cambiamento sui vostri capelli. Dal castano (se avete capelli neri) saranno diventati castano più chiaro; dal rosso scuro al rosso rame se avete i capelli rossi. Sul castano biondo, anche un biondo più vistoso. 

Camomilla per il viso.

Abbiamo già parlato anche della couperose in QUESTO articolo e dell’azione idratante e lenitiva della camomilla. Ma il nostro prodotto può essere utilizzato anche per curare il contorno occhi nonché le occhiaie. Le bustine d’infusione, una volta utilizzate per bere la nostra camomilla, possiamo strizzarle e poggiarle sugli occhi per circa 10 minuti. Il risultato sarà fenomenale e le occhiaie saranno sparite. Inoltre, possiamo utilizzarlo anche come bagno rilassante per il viso: l’infuso, una volta raffreddato, possiamo mescolarlo con olio di Jojoba della Chogan e massaggiarlo sul viso prima del make up. Il risultato? Pelle morbida e luminosa. 

Camomilla come struccante bifasico. 

Un altro prodotto da non farsi mancare mai è lo struccante bifasico con camomilla ed olio d’oliva. Basta riempire un contenitore da 50 ml (vendibile in profumeria). Occorrono così 30 ml di camomilla e 20 ml di olio d’oliva o d’olio di karité. Infine potete aggiungere anche dell’olio essenziale di lavanda o di tea tree. Prima d’utilizzarlo shakerate il composto e quando dovrete struccarvi, basta cercare d’impregnare un dischetto d’ovatta con il composto e struccarsi. Il make up andrà via in pochi secondi senza bisogno di strofinare o utilizzare altri prodotti.

Camomilla per mani secche.

Infine, l’infuso di fiori secchi di camomilla può essere utilizzata per lenire il rossore delle mani gonfie dal freddo e secche. Occorrono 20 gr di fiori di camomilla d’erboristeria e 20 ml di acqua demineralizzata. Riscaldate per circa 10 minuti l’acqua a fuoco basso e mettete in infusione i fiori. Quando l’acqua comincerà ad essere giallina, lasciate raffreddare e versate in una ciotola di vetro anche i fiori di camomilla. Dopodiché, quando finalmente il composto sarà tiepido, ponete le mani a bagno e lasciatele a mollo per circa 20 minuti. Infine asciugate con un panno caldo e massaggiate le mani con il gel d’aloe vera.
Commentate se conoscete altri usi della camomilla. 

0Shares