Vitamina E: ecco come utilizzarla nella cosmesi

La Vitamina E è ormai un ingrediente utilizzato sempre più in cosmesi. Solitamente è ottima per prevenire l’invecchiamento cutaneo e le rughe 

Vitamina E
Fonte: Pixabay

La Vitamina E è una molecola essenziale che ha in sé diversi principi benefici sia per l’organismo che per la cosmesi. Il prodotto, conosciuto anche come α-tocoferolo, ha in sé principi antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi. Proprio per questo è un ingrediente sempre più diffuso nella cosmesi, soprattutto nei prodotti indicati per la pelle matura o anti-età.

Solitamente viene aggiunto in piccolissime dosi, a seconda dello scopo, ed è vendibile in tutte le erboristerie in capsule o in negozi che vendono materie prime per realizzare prodotti cosmetici fai-da-te. Tuttavia è contenuto, anche se in minime dosi, anche nella frutta o verdura ed è reperibile anche sotto forma di olio (sempre cosmetico).

Vitamina E: premessa

Sebbene per il prodotto non sono registrati casi d’allergie pesanti o reazioni negative, ogni tipologia di pelle reagisce diversamente ad ogni tipo d’ingrediente.

Proprio per questo dosatene pochissimo se siete amanti della cosmesi fai-da-te, per testare l’entità del prodotto sulla pelle. Nel caso notiate rossori o altri fattori allarmanti, consultate il medico.

Vitamina E contro le rughe

Una notevole scoperta per la pelle matura è stata proprio la Vitamina E, che, come abbiamo detto aiuta a combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Dunque è possibile realizzare anche creme anti-età mettendo dosaggi limitatissimi di Vitamina E mescolando burro di mango e un cucchiaio di olio di macadamia.

Essendo liposolubile, previene l’ossidazione degli oli e il suo irrancidimento, quindi potete mescolarlo dapprima con l’olio che andrà unito poi con il burro di mango. Testate con attenzione il prodotto sulla cute e utilizzatelo una volta al giorno. Noterete miglioramenti nel giro di qualche settimana.

Vitamina E per arrossamenti

La vitamina E funge anche da lenitivo e antinfiammatorio. In caso di eritemi, di scottature o rossori generici, è possibile utilizzarlo congiuntamente con oli vegetali. Basterà, ad esempio utilizzare una capsula in 50 ml di olio d’oliva. Lasciate sciogliere e quindi utilizzate un batuffolo di cotone con pochissimo prodotto, sulla zona arrossata.

Che sia couperose, abbronzatura, che sia eritema o dermatite non grave, tamponate leggermente e lasciate agire per qualche minuto. Dopodiché risciacquate con acqua tiepida e asciugate con panno in microfibra non aggressivo.

Vitamina E: per mani disidratate

Infine, questo particolare prodotto, può essere utilizzato anche su mani disidratate, inaridite e secche. Per utilizzarlo occorre mescolare il prodotto, sempre in dosi limitatissime per effettuare le dovute prove, con del burro di karité e un cucchiaio di olio di argan.

Mescolate e utilizzate il prodotto con vitamina E almeno 2 volte al giorno lasciando assorbire la crema leggermente. Le mani saranno più fresche, più curate e meno disidratate.

QUI abbiamo parlato dell’olio dio cotone, altro importante antiossidante!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares