Vacuum terapia: cos’è e come funziona

Effettuata con piccole coppette di plastica, la vacuum terapia è un nuovo trend del benessere che aiuta a migliorare la circolazione e a diminuire lo stress

vacuum terapia

Fonte: Pixabay

Il vacuum terapia, definita terapia del vuoto, è una delle terapie estetiche più in voga. Diffusissima anche a Hollywood e tra le star, sembra esser diventato molto utilizzato anche nelle spa o nei centri benesseri. Il suo utilizzo viene fatto tramite coppette vuote, che funge anche da massaggio. Una pratica nata nell’antica Cina che però viene tutt’oggi utilizzata per contrastare ritenzione idrica e risolvere tensioni muscolari.

Vacuum Terapia: in cosa consiste

La Vacuum terapia è effettuata con delle coppette vuote, solitamente in plastica, che vengono applicate come applique sulla pelle. La pelle viene poi aspirata leggermente, e si può poi muovere la coppetta sulla zona, oppure lasciarla lì dov’è per lasciarlo agire sulla zona. Quest’ultimo caso è adatto per massaggi o dolori muscolari sulla schiena.

Solitamente, le coppette, sono collegate poi ad un generatore di pressone negativa elettronico detto aspiratore che aspira l’aria rendendola leggermente più calda. Sulla pelle viene applicato un gel che riesce a contrastare la sensazione di calore e anche a lasciar scivolare meglio la coppetta.

La vacuum terapia: la terapia

Le sedute sono solitamente dalle 2 alle 3 volte al mese, per risultati duraturi. Di certo, la costanza, dev’essere unita con altri metodi come la radiofrequenza, il lipolaser e l’ossigenoterapia. Inoltre, per curare piccoli ematomi, è consigliato l’uso di creme idratanti.

Essendo una terapia aspirante, la cute si ritroverà leggermente arrossata e sicuramente, alla fine del trattamento, si arriverà ad avere una macchia a forma di livido.

Tuttavia, la terapia, rilascia anche la pelle più rilassata, i muscoli più tonici, con grande capacità di cura dello stress fisico.

Vacuum terapia: quando utilizzarlo

Come abbiamo detto, la vacuum terapia può essere applicata sia per problematiche muscolari, che per problematiche di ritenzione idrica. Dunque può essere utilizzata sulle zone come cellulite o smagliature, così come sul viso.

Sulle cosce, vanno applicate in gruppi o un paio per poter massaggiare la zona e aiutare il riassorbimento dei liquidi. Mentre, sul viso, non solo aiuta a snellire e mantenere elasticità, ma aiuta anche a drenare liquidi coagulati come nelle occhiaie.

In alcuni casi può essere utilizzata anche per le vene varicose, con la capacità di aiuto alla circolazione. Inoltre, anche per l’acne può essere un aiuto: la vacuum terapia può aiutare la pelle alla micro-circolazione, portandola a riassorbire germi e batteri della pelle.

QUI abbiamo parlato della terapia con ultrasuoni!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...