Smalto bianco: a chi sta bene e quando usarlo

Occasioni eleganti, oppure? Continuate a leggere per scoprire tutti i dettagli sull’utilizzo dello smalto bianco!

Smalto bianco
Fonte: Pixabay

 

Lo smalto bianco è una tipologia di smalto che in realtà è complicato a dover utilizzare. A differenza del nero o altri colori tenui e pastello, lo smalto bianco color gesso potrebbe anzi stonare e creare discromie sulla pelle. Tra le tante tipologie poi di bianco (bianco avorio, perlato, bianco sporco, grigio ecc.) bisogna saper scegliere e utilizzarlo solo in determinate occasioni. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Smalto bianco? Usarlo per feste eleganti

Lo smalto bianco a cui ci riferiamo è sempre lo smalto bianco color gesso e, come abbiamo detto, non va sempre bene in tutte le occasioni. Il bianco viene sempre visto come colore di purezza ed eleganza, perché dunque non sfruttarlo per certe occasioni?

Stiamo parlando di matrimoni (da abbinare al make up di cui abbiamo parlato QUI), ma può andar bene anche per serate di gala o eventi d’alta classe. Il bianco gesso, in certi casi, non stona mai. Magari può andar bene da spezzare con un top coat glitter o argentato per far risaltare il colore ancora di più.

Smalto bianco sull’abbronzatura

Ottimo utilizzo per il color bianco è per risaltare il colore dell’abbronzatura. Più il bianco sarà bianco, più l’abbronzatura si farà davvero notare. Proprio per tale motivo lo smalto bianco, assieme a quello giallo, viene utilizzato soprattutto sulle spiagge.

Da non dimenticare anche l’avorio molto chiaro e il perlato, che donano un effetto tutto nuovo alle mani e risalta la lucidità della pelle abbronzata.

Ma chi può davvero indossare lo smalto bianco?

Il color bianco gesso purtroppo è un colore che dona a pochi elementi. Tra questi chi ha una pelle olivastra: sulla pelle mediterranea, infatti, il contrasto netto permette di ottenere più risalto sia della propria pelle che dello stesso smalto. Stessa cosa sulla pelle rosata. Utilizzato sulla pelle rosea, lo smalto bianco dona più eleganza e femminilità. Carnagione scura? Meglio optare per un bianco sporco, per non risultare troppo appariscente.

Cosa da evitare sulla carnagione proprio pallida o giallastra: potrebbe davvero rendere “smorte” le vostre mani, affusolate e cadaveriche. Evitate d’utilizzare altri possibili colori tendenti al bianco.

Lo smalto color gesso, poi, potrebbe stonare anche su mani over 60: meglio optare per il perlato bianco (anche doppia passata). Il color gesso è dunque più colore da under 18, da poter spezzare con alcune nail art facili come QUESTA.

Naturalmente sono solo alcune dritte generali: tale colore di smalto può star bene su qualunque mano, se vi piace il risultato!

Articoli correlati:
Come realizzare una nail art polka dot;
Distressed nail art: 3 smalti ed un pennellino;
Nail art maculata;
Realizziamo una nail art effetto marmo!

Scriveteci e mostrateci le vostre foto con lo smalto bianco!
Le migliori saranno pubblicate sulla nostra pagina Facebook!

0Shares