Post lampada abbronzante: come comportarsi

Come comportarsi post lampada abbronzante è altrettanto importante quanto la sua esposizione. Difatti non va sottovalutata la lunga esposizione e la cura della pelle

Post lampada abbronzante

Fonte: Pixabay

Il post lampada abbronzante non va assolutamente sottovalutato. Infatti, dopo aver esposto la pelle, sono necessarie ulteriori cure. Poiché oltre a renderla più secca, potrebbero essere necessarie altre precauzioni a riguardo. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Post lampada abbronzante: premessa

Naturalmente, oltre alle informazioni contenute in questo articolo, è necessario rivolgersi anche alla propria estetista o centro estetico per avere ulteriori indicazioni.
Non dimenticatevi di leggere anche articoli a riguardo QUI e QUI.

Post lampada abbronzante: evitare l’esposizione e sedute

Innanzitutto, tra i principali avvertimenti dei centri estetici, in molti consigliano assolutamente d’evitare esposizioni al sole per le successive 48 ore dopo la seduta. Va bene uscire di casa, ma evitate assolutamente di prendere il sole direttamente. Questo è un avvertimento che viene effettuato soprattutto per non scatenare tumori della pelle.

Inoltre, da evitare anche ulteriori sedute di lampada abbronzante dopo 48 ore. Anzi: la lampada abbronzante è così potente che basta alle volte una sola volta ogni 2-3 mesi. Difatti, non si dovrebbero fare più di 10 lampade all’anno.

Post lampada abbronzante: cura della pelle

Solitamente sono proprio i centri estetici che consigliano creme post utilizzo per non far assestare troppo la pelle. Alle volte si tratta di creme solari, in altri casi anche di creme che idratano la pelle e che, solitamente sono a base di oli e sostentamenti di collagene.
Tali creme, soprattutto nelle 48 ore post lampada abbronzante, vanno utilizzate almeno 2 volte al giorno su pelle umida.

Vanno poi massaggiati su ogni parte del corpo per agevolare l’assorbimento.

Post lampada abbronzante: come allungare la durata dell’abbronzatura

Naturalmente questo è il dettaglio più importante. Ogni 30 giorni, la pelle si rinnova e, per circostanze naturali, noterete la vostra abbronzatura più sbiadita.

Per evitare che sbiadisca, oltre ad assicurarvi una corretta idratazione corporea, dovrete aver bisogno di mangiare più alimenti con betacarotene (che agevola la produzione di melanina) e soprattutto riesce a rendere la pelle pronta per assorbire il sole. Dopodiché dovrete mantenere una pelle idratata e stimolata, magari aiutandovi con prodotti commerciali in grado d’intensificare il grado d’abbronzatura.
Lasciatevi consigliare dalla vostra estetista evitando, però, di ripetere le lampade abbronzanti troppo spesso.

Articoli correlati:

Scriveteci e diteci quali sono le vostre partiche per il post lampada abbronzante!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...