Piercing alle labbra: pulizia e precauzioni

Come curare il piercing alle labbra appena fatto? Ebbene, oltre ad un’accurata pulizia, ci sono diverse pratiche da seguire e precauzioni da non sottovalutare

Curare il piercing al labbro
Fonte: Pixabay

Curare il piercing alle labbra è un procedimento che richiede ogni tipologia d’attenzione: dal modo di mangiare, alla pulizia, alla cura. Soprattutto nelle prime ore post operazione, bisognerà cercare di garantire una guarigione adeguata.

Il motivo riguarda proprio la possibilità di contrarre infezioni che possono poi andare a contagiare anche gengive o denti. Solitamente un piercing al labbro può essere fatto come piercing labbro inferiore o lateralmente. Il più diffuso è il piercing sulle labbra, ma le cure non si diversificano troppo. 

Premessa sul come curare piercing alle labbra

Naturalmente le prossime sono solo dritte generiche. Nel caso in cui, post piercing, notiate rossori particolari, irritazioni o pruriti, consultate subito il vostro piercer o un medico.

Utilizzate prodotti consigliati o dediti per questo genere di manutenzione. Quindi non siate superficiali.

Curare il piercing alle labbra: prodotti per la pulizia

Questo è un dettaglio che bisogna sapere soprattutto prima del piercing. Bisognerà procurarsi pomate leggere, consigliate anche dallo stesso piercer, e soprattutto strumenti per detergere il piercing. Sale non iodiato con un collutorio senza alcol e un sapone neutro senza profumi sono prodotti abbastanza utili in grado di donare una pulizia perfetta.

Un nuovo spazzolino è anche ideale per detergere il piercing e la bocca. Meglio se con setole morbide.

Curare il piercing alle labbra: la pulizia

È alla base di tutto. La pulizia della bocca è infatti al primo posto. Va utilizzato spesso un collutorio senza alcol, soprattutto dopo che si è fumato o mangiato. Un risciacquo va effettuato sia mattina che la sera. Da non dimenticare quindi un’accurata pulizia di denti e bocca: utilizzate lo spazzolino da denti 2 volte al giorno e filo interdentale, lì dove possibile. Tuttavia, almeno per i primi giorni, anche il foro e il gioiello andranno detersi.

Nel caso in cui notiate crosticine non vanno rimosse, ma vanno deterse utilizzando un sapone neutro capace di fare schiuma e lavando delicatamente la zona. Eliminate quindi traccia di secrezioni (pus) dal gioiello.

Anche il piercing va leggermente deterso: mettetelo in ammollo in una soluzione salina per circa 5-10 minuti. Lavatelo poi con acqua calda prima di rimetterlo. Quest’operazione va ripetuta almeno 2 volte al giorno.

Curare il piercing alle labbra: precauzioni generali

Come precauzioni generali, evitate di mangiare bere e fumare nelle prime ore. Più tempo passa meglio sarà, da evitare quindi alimenti appiccicosi, cibi duri, caramelle e alimenti piccanti. Evitate anche le cicche.

Per i primi giorni, inoltre, va evitato di toccare il piercing e giocherellarci. Toccandolo troppo spesso si rischierà di irritare la zona. Da evitare anche cosmetici, rasatura della barba, o make up se ne fate utilizzo, così come creme giorno o creme notte.

Soprattutto la notte cercate di fare attenzione: dormite sulla schiena, evitando di poggiare il piercing bocca sul cuscino.

QUI abbiamo parlato del piercing sulla lingua!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares