Pettinature capelli ricci: quali utilizzare?

Con l’arrivo dell’estate è inevitabile scegliere acconciature sempre più particolari che portino anche ad avere pettinature capelli ricci molto belle: meglio trecce o chignon ampi?

pettinature capelli ricci
Fonte: Pixabay

Tra le pettinature capelli ricci utilissime in estate si può puntare sicuramente a capigliature che tengano alti i capelli e che rendano la chioma riccia bella piena. Solitamente è spesso consigliabile fare uno chignon bello pieno, ma quando lo chignon diventa troppo banale ecco alcune idee da provare.

Pettinature capelli ricci: treccia e raccolto

Partiamo dal presupposto che quest’acconciatura è più indicata per chi ha capelli medio lunghi o lunghi. Cominciate effettuando una piccola treccia sulla parte alta della testa. Prendendo piccoli ciuffi e realizzando una treccia fino alla parte alta della nuca.
Allargate leggermente le asole, legate con un elastico e passate poi al raccolto.

Cominciate attorcigliando la parte bassa della chioma (la nuca e le orecchie) su se stessa come a voler creare uno chignon molto largo. Cercate così di fissarlo con ferrettini proprio sulla nuca. A questo punto, con il restante della chioma (vale a dire treccia e i capelli delle tempie, raccoglieteli facendoli intrecciare con la prima parte della chioma, come in un incastro. Fissate anche questo con i ferrettini e tirate leggermente alcuni capelli per dare volume alla vostra chioma. Quindi avrete concluso.

Pettinature capelli ricci: capelli intrecciati

Quest’acconciatura è adatta a chi ha i capelli corti ricci o medio corti. Cominciate prendendo lateralmente due ciocche di capelli dalle tempie o poco più su. Arrotolatele su loro stesse, passando anche dietro la testa e raccogliendo piccole ciocche di capelli di volta in volta in diagonale. Man mano scoprirete come avrete raccolto la maggior parte dei capelli, incrociando le due ciocche arrotolate iniziali. Quindi a questo punto, se potete effettuate un nuovo incrocio, altrimenti raccogliete i capelli fino alla nuca.

A questo punto potete concludere ponendo due elastici e lasciando i capelli liberi. Potete anche renderli più mossi utilizzando gel d’aloe, ma lasciate che le ciocche iniziali siano belle ampie per creare volume.

Pettinature capelli ricci: codini

Per un’acconciatura adatta a capelli corti, medio lunghi e lunghi si può optare per codini ampi dalla fronte fino alla nuca. Cominciate tirando piccole ciocche dalla parte alta della testa e dalle tempie, quindi create i primi 3 codini. Dopodiché, con i codini ricreati, utilizzateli per prendere altri capelli e creare nuovi codini. Ripetete fino a quando arriverete sulla nuca e solo a quel punto potete unire tutto in una coda. Potete anche concludere con una treccia se avete capelli ampi, o in alternativa creare un nuovo chignon vaporoso. L’importante è che creiate volume anche tra i codini.

QUI abbiamo parlato delle acconciature capelli ricci per l’estate!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

1Shares

Un commento su “Pettinature capelli ricci: quali utilizzare?”

I commenti sono chiusi.