Peeling fai-da-te alla fragola: come realizzarla

Il peeling fai-da-te alla fragola è un ottimo rimedio per scrubbare intensamente la pelle in maniera naturale e con l’aiuto della vitamina C

Peeling fai-da-te alla fragola
Fonte: Pixabay

Effettuare giornalmente un peeling fai-da-te alla fragola è un ottimo rimedio per agevolare la rigenerazione della pelle del viso. Infatti, giornalmente, la pelle può rigenerarsi ma le cellule morte possono essere eliminate solo attraverso uno scrub di lieve o media intensità a seconda del bisogno. In questo caso tale peeling, che come abbiamo visto QUI è adatto alle pelli spesse, andrà realizzato con l’utilizzo della vitamina C e olio.

Per questa ricetta:
Tempo di preparazione: 10 minuti
Difficoltà: Media
Reperibilità degli ingredienti: alta
Detto questo procediamo.

Premessa Peeling fai-da-te alla fragola

Prima di procedere bisogna che testiate la praticità del peeling. In alcuni casi, infatti, il peeling può esfoliare la vostra pelle a tal punto da renderla altamente sensibile. Dunque il peeling non è per tutte le pelli del viso: quindi badate a scoprire la tipologia della vostra pelle.

In aggiunta, prima di procedere, assicuratevi di non essere allergici agli ingredienti di cui andremo a parlare per evitare eventuali reazioni allergiche. Nel caso notiate reazioni particolari dopo l’utilizzo, smettete subito e consultate il medico.

Ingredienti per realizzare il peeling fai-da-te alla fragola

Per realizzare il peeling fai-da-te serviranno 6-7 fragole senza picciolo, 10 gr di farina d’avena e 5 ml di olio di argan. In aggiunta potete scegliere d’utilizzare dell’olio essenziale a scelta. Noi vi consigliamo, in questo caso, l’olio essenziale di Vetiver. Tutti i suoi benefici li troverete QUI.

Come utensili ricordate che in questo caso è meglio utilizzare utensili in legno per non alterare il composto. Quindi procediamo.

Come realizzare il peeling fai-da-te alla fragola

Innanzitutto prendete le fragole e, con l’utilizzo di un cucchiaio in legno, schiacciatele formando una crema leggermente liquida. Se volete realizzare un prodotto più denso, scolate il succo di fragola. Mentre, se volete qualcosa di più grumoso, passatelo con un primer. A questo punto mescolate assieme la farina e l’olio in maniera da ottenere un composto granuloso e avorio.

Unite insieme i due prodotti e mescolate per amalgamarlo omogeneamente. Quindi aggiungete delle gocce di olio essenziale (almeno 10-15) e il prodotto è pronto da stendere sul viso.

Utilizziamo il peeling fai-da-te alla fragola

Prima di utilizzarla, dovrete assicurarvi che il viso sia completamente deterso e pulito. Quindi cominciate a stenderlo su gote, naso, fronte e mento. Evitate il contorno labbra e il contorno occhi perché potrebbe irritare. Non esagerate nella stesura, per regolarvi utilizzate un pennellino. 

Lasciate dunque sul viso dai 15 ai 25 minuti. Lasciate essiccare e agire, ma risciacquate con acqua fredda. Il prodotto non può essere conservato per più di 15 giorni. Ma utilizzandolo settimanalmente noterete una pelle più luminosa poiché le fragole sono depurative e astringenti, la farina d’avena ha in sé nutrizione!

Articoli correlati:

Scriveteci e diteci se avete già provato il peeling fai-da-te alla fragola!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares

Un commento su “Peeling fai-da-te alla fragola: come realizzarla”

I commenti sono chiusi.