Olio essenziale di Canfora: tutte le proprietà cosmetiche

L’olio essenziale di Canfora è un ottimo prodotto capace di curare pelle grassa acneica dando anche benefici tonificanti per il viso stanco

olio essenziale di Canfora
Fonte: Pixabay

L’olio essenziale di Canfora prende origine dal Laurus Camphora, albero dell’isola del Borneo locato in Asia. La sua corteccia, le sue foglie, il suo fiore veniva utilizzato anche nell’antichità per curare diverse malattie respiratorie nonché come antisettico o deodorante. Sebbene sia velenoso ed è evitata qualsiasi assunzione, viene utilizzata soprattutto nella cosmesi per via delle sue doti altamente benefiche per il viso.

Premessa sull’olio essenziale di Canfora

Come abbiamo detto, la pianta è altamente velenosa. Poiché se ingerita può provocare gravi problemi: vomito, nausea, palpitazioni, agitazioni, convulsioni, allucinazioni e anche collasso. Proprio per questo va evitato l’utilizzo in gravidanza, allattamento o per chi ha problemi di epilessia o Parkinson.

Evitate, anche se emulsionato con altre creme, il suo utilizzo prolungato. E soprattutto da evitare su ferite aperte, narici, pelle del viso e contorno occhi con problematiche cutanee.

Olio essenziale di Canfora sulla pelle acneica

Con le dovute precauzioni, l’oe di Canfora può essere utilizzato anche sulla pelle grassa o la pelle con brufoli e punti neri. Per utilizzarla bisogna emulsionare 4, massimo 5 gocce con 20 ml di gel d’aloe e utilizzare il composto come un detergente per il viso.

Mescolate bene i due ingredienti per rendere il prodotto omogeneo e stendete sul viso come un sapone. Risciacquate con abbondante acqua fresca per eliminare ogni residuo. Questo migliorerà di gran lunga la zona guance e mento eliminando batteri e brufoli.

Olio essenziale di Canfora: deodorante fai da te

Un altro utilizzo dell’olio essenziale di Canfora è per ricreare un ottimo deodorante capace di eliminare tutti gli odori.

Realizzate il deodorante amalgamando 40 ml di idrolato di rosmarino con 5 gocce di olio essenziale di Canfora e 20 ml di idrolato di Salvia. Per la profumazione aggiungete dell’oe di Lavanda o di limone per aumentare l’efficacia. Versate il tutto in un nebulizzatore o vecchio contenitore di deodorante. Per utilizzarlo basta nebulizzare sulla pelle e massaggiare per garantire l’assorbimento.

Olio essenziale di Canfora per le smagliature

Avendo in sé anche proprietà stimolanti, l’oe di Canfora può essere utilizzato anche per combattere le smagliature e la cellulite. Cominciate mescolando 40 ml di olio di caffè verde (tutti i benefici QUI) con 5 gocce al massimo di oe di Canfora.

Lasciate il prodotto in frigo per qualche ora, utilizzatelo come se fosse un burro da massaggiare sulla pelle prima della doccia. L’olio essenziale di Canfora stimolerà la pelle e combatterà la ritenzione idrica.

QUI abbiamo parlato dell’olio essenziale di Ylang Ylang!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares