Nail art matte: 3 passaggi per fare lo smalto opaco

nail art matte
fonte: web

Smalto trasparente, peel off e… continuate a leggere per scoprire il componente da make up da utilizzare per creare una bellissima nail art matte.

La nail art matte è una delle ultime tendenze di smalto degli ultimi anni. Grazie ad uno smalto di tipo opaco, si può passare da una nail art effetto gel ad una effetto matte per dare un look più serioso. Tuttavia, sebbene in commercio ne esistano diversi tipi, si può ricreare uno smalto matte anche con pochi prodotti. Andiamo a vedere cosa ci occorre.

Nail art matte: l’occorrente.

Innanzitutto, come abbiamo detto in QUESTO articolo, per cominciare una buona nail art occorre disporci su un tavolo abbastanza ampio, in modo da distribuire tutti gli ingredienti. Dunque cominciamo con gli smalti che ci occorrono, in questo caso abbiamo scelto il rosso n. 42 della “Chogan”, il trasparente n. 91, da poter utilizzare anche come base coat; smalto peel off (ne abbiamo parlato QUI), solvente, cotton fioc, batuffolo di cotone, asciugamano, spingi cuticole e lima. In ultimo la cipria in polvere (possibilmente bianca). Nel caso, ricordatevi di prendere, all’occorrenza, anche un piattino di plastica su cui poter “lavorare”. Dopo aver fatto una corretta manicure (ne abbiamo parlato QUI) cominciamo.

Nail art matte: stendere la base.

Cominciamo distribuendo lo smalto peel off attorno alle cuticole. Una volta asciutto procediamo stendendo il nostro base coat della “Chogan”. Stendiamone un velo molto leggero in modo tale che possa asciugarsi rapidamente. Dopodiché andiamo con il nostro smalto: stendiamo anche qui un velo molto leggero. Nel caso in cui ci fossero delle discromie, potrete sempre dare una seconda passata. Una volta asciutto procediamo con l’ultimo passaggio.

Nail art matte: usare la cipria.

Potete togliere lo smalto peel off con una pinzetta e passare un ulteriore strato (sempre sottile di smalto). Prim’ancora che lo smalto si asciughi, prendete un po’ di cipria e pigiatela sullo smalto fresco. Potete anche stenderla sulle unghie come una comune polverina fuzzy, l’importante è che cerchiate di ricoprire tutta la zona. A questo punto, quando noterete che lo smalto si sarà asciugato, prendete un pennello a ventaglio (di cui abbiamo parlato QUI) e togliete il superfluo. La vostra nail art matte è fatta. La nail art arriverà a durare anche una settimana e potrete utilizzare ogni possibile smalto in alternativa.

Altre nail art da cui prendere ispirazione:

E voi? Avete mai effettuato una nail art matte?

0Shares

Un commento su “Nail art matte: 3 passaggi per fare lo smalto opaco”

I commenti sono chiusi.