Lentiggini: cosa c’è da sapere e come trattarle d’estate

Quelli che in molti definiscono adorabili lentiggini, in realtà, hanno bisogno dei dovuti trattamenti e cure. Perché? Continuate a leggere per scoprirlo!

Lentiggini
Fonte: Pixabay

 

Caratterizzati da puntini simili a nei, le lentiggini ricoprono molto spesso sia il viso che il corpo. Molto spesso sono visibili soprattutto su chi ha capelli rossi e pelle diafana, ma è un fattore che può essere anche legato al proprio patrimonio genetico o per via della pelle ultra sensibile. Su questo ultimo particolare, vengono sempre scambiate con efelidi (macchie del sole, che approfondiremo nei prossimi articoli). Ma in realtà le lentiggini sono più simili a delle macchie della pelle. Vediamo come trattarle.

Lentiggini: premessa.

Le lentiggini, come abbiamo detto, sono al pari di macchie della pelle. Noi ne abbiamo parlato QUI. Le macchie della pelle, molto spesso, possono essere schiarite con l’utilizzo di maschere adatte. Infatti, in molti, considerando questo raggruppamento di nei un difetto, cercano di nasconderle o addirittura eliminarle. Ma mi raccomando: procedete sempre con cura.

In aggiunta quotate bene la vostra tipologia di pelle prima di continuare a leggere. Se avete la pelle altamente reattiva, chiedete consiglio ad un medico prima di procedere con i nostri rimedi. Se notate reazioni allergiche dopo l’uso, consultate il medico. Detto questo, vediamo come curarle d’estate.

Idratazione della pelle con lentiggini.

Se fate parte di quella cerchia che vuole far durare le proprie lentiggini, bisogna sapere che un modo per valorizzarle anche d’estate è attraverso l’idratazione. Su un viso idratato, infatti, vengono notati meno difetti e più pregi.

Un ottimo modo per idratare la pelle lentigginosa del viso è attraverso l’uso di burri ed oli. Niente di meglio in questo caso di un massaggio con olio d’oliva (QUI tutti gli usi). Massaggiate il prodotto sul viso ogni sera e noterete la pelle subito più rilassata e le lentiggini anche più vistose!

Maschere costanti sulla pelle con lentiggini.

Un altro piccolo dettaglio da curare durante l’estate è l’uso di maschere sulla pelle lentigginosa. Maschere purificanti, detergenti e rinfrescanti, sono sempre d’aiuto. Soprattutto perché con una pelle ruvida e piena di punti neri o brufoli, le lentiggini potrebbero scurire il viso.

Per chi cerca una maschera delicata ma purificante, si può mescolare 4 cucchiai di Yogurt bianco, 1 cucchiaio di miele, 2 di mandorle dolci e 5 gocce d’olio essenziale di Tea Tree oil (QUI tutti gli usi). Mescolate e lasciate sul viso per circa 20 minuti. Quindi risciacquate. Potete ripetere tale maschera, adatta a tutte le tipologie di viso ogni settimana.

Attenzione ai raggi UV per le lentiggini.

Questo è un dettaglio da considerare SEMPRE. Difatti, come abbiamo detto, le lentiggini sono come piccoli nei. Proprio per questo non vanno sottovalutati, anzi vanno protetti sia sotto il sole d’estate che d’inverno per non incorrere in ulteriori problematiche. E’ inevitabile, anzi, che dopo l’estate ne compaiano di più per via dell’esposizione al sole. Proprio per questo bisogna proteggerle. 

Stendete sempre sul viso anche un sottilissimo strato di crema protettiva. In vendita presso i negozi, ci sono anche burro stick protettivi indicati proprio per naso e guance. Basta anche una leggerissima protezione anche d’inverno: Anzi, proteggendo la pelle tutto l’anno si estende anche la durata delle nostre lentiggini.

Articoli correlati:
Consigli pelle sensibile;
Prodotti da utilizzare sulla pelle opaca;
La pelle grassa e come curarla;
Crema viso giorno olio d’Argan.
Stay tuned per altri articoli sulle lentiggini!

1Shares