Impacco di alghe marine: contrastiamo la fragilità capillare!

Alghe, acqua e l’aggiunta di… continuate a leggere per scoprire come realizzare un impacco di alghe marine!

Impacco di alghe marine

Fonte: Pixabay

L’impacco di alghe marine è quello che occorre per risolvere le problematiche di fragilità capillare. Tale problematica è possibile riscontrarla non solo su gambe, di cui soffrono molto spesso, ma anche su braccia e alle volte anche sul viso. Persino il decolleté molto spesso riscontra tale problema. Questo è per via dei capillari che si dilatano in seguito all’effetto dell’età.

Contrastarla è possibile, attraverso l’utilizzo di questa ricetta che prevede:

Tempo di realizzazione: 15 minuti
Reperibilità degli ingredienti: medio-facile
Difficoltà: Medio-bassa.

Scopriamo dunque come procedere.

Impacco di alghe marine: premessa

Le alghe marine sono un prodotto del tutto naturale e che non tende a creare allergie o problemi. Tuttavia è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico prima d’utilizzare tali prodotti, soprattutto se in passato siete stati soggetti di diverse allergie.

Le allergie a piante acquatiche non sono da sottovalutare anche se siete soggetti con poche allergie. Quindi, prima di procedere, ricordate di testare il prodotto sul polso per scongiurare reazioni sulla pelle. Se notate irritazioni, smettete subito con l’utilizzo e consultate il medico.

Ingredienti per impacco di alghe marine

Cominciamo subito prendendo un cucchiaio in legno e una ciotola in terracotta o vetro. Serviranno poi 75 gr di alghe kombu, vendibili in erboristeria. Vi basterà prendere quella in polvere, al contrario vanno bene anche le foglie. Infine, occorrono 20 gr di gel d’aloe (o succo) e 20 ml di olio di mandorle dolci. Utilizzate anche una brocca d’acqua nel qual caso non abbiate aloe.

Procedimento per realizzare impacco di alghe marine

Cominciate trattando le alghe. Se il prodotto è in foglie lasciate in ammollo le foglie per mezz’ora prima di mescolarle con il resto dei prodotti. Se, invece, il prodotto è in polvere, cominciate ad unirli con l’aloe, mescolando con un cucchiaio di legno delicatamente. Aggiungete anche l’olio di mandorle gradualmente. Se notate che il prodotto è troppo denso, aggiungete 1-2 cucchiai d’acqua. Cercate di rendere il composto omogeneo, quindi è pronto per l’utilizzo.

Come utilizzare l’impacco di alghe marine

Dopo aver reso il composto una fanghiglia verdastra, potete procedere con la stesura. Applicatela con un pennellino o un guanto sulla zona con i capillari molto evidenti. Gambe, addominali e decolleté, andranno ricoperti il più possibile con il composto. Infine bisognerà avvolgere tutto con una pellicola. Lasciate la zona a riposo per 30-45 minuti a seconda del bisogno. Quindi risciacquate con molta acqua e una spugna morbida. Cercate d’eliminare il prodotto, senza maltrattare troppo la pelle.

Ripetete la pratica per 2-3 volte a settimana per ottenere una pelle liscia e morbida!

Articoli correlati:
Viso maturo: come curare rughe di collo e mento;
Pelle disidratata su viso maturo? Ecco le soluzioni;
Bava di lumaca: come utilizzarla;
[Review] Crema anti-rughe con estratto di vite rossa “Chogan”.

E voi? Avete provato un’impacco di alghe marine?
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...