Gelsomino: benefici e proprietà cosmetiche

Il gelsomino è una pianta ottima per la cura della pelle. Essendo sedativa, lenitiva e antiossidante può aiutare acne, couperose e cellulite

Gelsomino
Fonte: Pixabay

 

Il gelsomino è un pianta appartenente alla famiglia Oleaceae. Solitamente viene utilizzata anche in fitoterapia o per rimedi olistici contro lo stress e per favorire il riposo. Infatti, la sua azione sedativa, è valida anche per questioni di depressione. Inoltre, ha un potere lenitivo e antiossidanti per via dei flavonoidi contenuti al suo interno diventando così anche un rimedio naturale antinvecchiamento che va a contrastare i radicali liberi responsabili del invecchiamento cellulare. Solitamente viene appunto utilizzato attraverso polveri, idrolati, oleoliti o oli essenziali. Andiamo a scoprire i maggiori utilizzi.

Premessa sul Gelsomino

Prima di procedere ricordate che il gelsomino è un prodotto derivante dalla natura. Proprio per questo motivo è essenziale effettuare i dovuti test allergici per non incorrere in problematiche più gravi.

Prima di utilizzare il prodotto su problematiche più gravi, chiedete consiglio al medico. Soprattutto se state seguendo terapie cutanee. Nel caso notiate reazioni allergiche dopo l’utilizzo, consultate il medico.
Quindi procediamo.

Gelsomino da utilizzare sulle mani secche

Essendo grandemente lenitiva anche a livello topico, il fiore può essere una manna dal cielo anche per le mani aride, secche, spesso disidratate. Basta mescolare qualche foglia o petalo della pianta con dell’olio di oliva.

In questo caso lasciate a mollo 20 petali di gelsomino in 20 ml di olio. Lasciate macerare le foglie per circa 48 ore, poi filtrate e utilizzate l’olio come crema per le mani. L’effetto vi stupirà!

Gelsomino per la pelle con acne e couperose

Altro eccezionale utilizzo del Gelsomino è per la pelle acneica e couperose, ma da utilizzare attraverso il suo utilissimo olio essenziale.
Basterà utilizzarlo direttamente attraverso un batuffolo di cotone da massaggiare sulla pelle almeno una volta al giorno. Noterete i principali effetti benefici già dopo la prima applicazione.

Può essere utilizzata anche per alleviare gli effetti della couperose: miscelate qualche goccia di prodotto assieme alla vostra crema idratante e massaggiate ogni mattina. La pelle sarà più distesa e fresca!

Idrolato di Gelsomino per la cellulite

Infine, l’utilizzo di questo particolare fiore può essere ottimo anche per migliorare gli effetti della cellulite sulla pelle matura. Mescolate dell’acqua di rubinetto, lasciata a riscaldare a fuoco basso per mezz’ora, con 20 foglie della pianta e 10 di petali. Quindi lasciate raffreddare il tutto per un paio d’ore. Travasate il composto in un nebulizzatore e utilizzate l’idrolato, da freddo, prima o dopo la doccia a seconda delle vostre esigenze.

Massaggiate per far assorbire: noterete i magnifici effetti del Gelsomino nel giro di pochi giorni!

Cliccate QUI per scoprire gli effetti benefici della Calendula!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares