Come fare i capelli biondo platino e a chi stanno bene

Come fare i capelli biondo platino e rifare il proprio look alla radice? Tuttavia bisogna scoprire se il nostro tono di pelle è adatto al biondo più estremo

Come fare i capelli biondo platino
Fonte: Pixabay

Fare i capelli biondo platino permette, anche alle more più incallite, di cambiare totalmente il proprio look osando in maniera estrema. Il biondo platino è anche uno dei colori più eleganti e fini se utilizzati al meglio, soprattutto se in maniera professionale. Andiamo a scoprire come fare.

Come fare i capelli biondo platino: lo sconsigliato fai da te

Anche le “principianti” in tinte, sapranno che c’è un processo chimico che permette di decolorare il capello e renderlo privo di colorazione, vale a dire proprio la deco. La deco è proprio questo: ossigenare il capello eliminando il suo colore naturale.

Tale procedimento può essere realizzato con tecniche chimiche come lozioni schiarenti e quindi ossigeno a 60 vol. Seguendo le istruzioni dei prodotti, basterà tenere in posa per circa 20-30 minuti come minimo e il colore si schiarirà del tutto. Tuttavia, oltre ad essere molto aggressiva per il capello, è sempre sconsigliato fare la procedura per schiarire i capelli fai da te per non incorrere in danni involontari. Ricordatevi di rivolgervi piuttosto al vostro parrucchiere. In questo modo potrete effettuare deco e colore in maniera più professionale, decidendo anche la vostra colorazione giusta.

Fare il biondo platino e le tinte disponibili

In effetti, un approccio più professionale, vi porterà ad un vero risultato con colorazioni davvero piene e colorate. Infatti, del biondo platino, esistono molteplici colorazioni che possono andare al vero capelli biondo platino quasi ghiaccio (con sfumature grigiastre); al cocco tostato (quindi bianco e giallo) nonché al color champagne, leggermente più caldo.

Le nuances sono molte e differenti e si può scegliere tra i riflessi che si vogliono ottenere con ciocche di un biondo caldo quasi dorato. In alcuni casi è proprio il parrucchiere a consigliarvi una sorta di degradé che dal biondo scuro può arrivare ad un biondo platinato sulle punte. Un mix e un risultato più professionale da realizzare.

Come trattare e fare il biondo platino

Sebbene un colore originale ed elegante, il biondo platino è anche uno dei colori più difficili da mantenere. Poiché va sempre trattata la ricrescita, nonché continue cure per far riprendere i capelli dalla deco.

Proprio per questo, Balsami, maschere e impacchi anche schiarenti che portino i capelli a non rimanere come stoppa. Tuttavia, è sempre meglio ritornare in Salone per un trattamento più specifico. Una volta realizzato però bisogna sapere che il colore va quotidianamente trattato, soprattutto da chi in origine era mora, nera o castana. La ricrescita è normalmente visibile ad occhio nudo. Ma è possibile giocare con i colori, arrivando anche al biondo più giallo, a seconda delle vostre esigenze e creando giochi di colori e luce.

A chi stanno bene i capelli biondo platino

I social, le star e quant’altro ci mostrano oramai che il salto della quaglia lo può fare chiunque. Anche la stessa Kardashian è riuscita a passare dal nero, fino al biondo, seppur con la sua carnagione scura. Dunque, il biondo è adatto anche a chi ha la pelle olivastra. Il motivo? Crea un contorno luce più luminoso.

Inoltre, con i nuovi standard, vengono abolite anche le regole a riguardo dei tratti somatici, poiché il biondo può ammorbidire i lineamenti anche di coloro che hanno il viso quadrato, o allungato, nonché chi ha il viso piccolo. Cercando inoltre di essere molto più pratici a livello di colorazioni sfruttando anche il make up.

QUI abbiamo parlato di come truccarsi per gli occhi chiari!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

1Shares