Come curare i danni da freddo sul viso: ecco qualche consiglio

Come curare i danni da freddo sul viso della stagione invernale? Utilizzando creme idratanti, lenitive e protettive. Questo porterà le basse temperature ad agevolare l’idratazione

Come curare i danni da freddo sul viso
Fonte: Pixabay

Come curare i danni da freddo sul viso è la domanda che spesso ci si fa per correre ai ripari e riparare la pelle del proprio viso. Solitamente il freddo porta con sé pelle meno grassa, ma anche tanta secchezza e disidratazione. Dunque, per rendere il viso meno sofferente, bisogna aiutare l’idratazione costante, lenire eventuali rossori, riparandolo dalle intemperie.

Come curare i danni da freddo sul viso: creme idratanti

Sicuramente questo è il primo dei consigli da utilizzare giornalmente per una pelle del viso costantemente sana. Innanzitutto bisogna quindi utilizzare creme idratanti, una giorno (anche pre-make up) e una crema notte.
La crema giorno va stesa su zona T e guance facendo in modo che venga assorbita più possibile. Ricordate d’utilizzarne una a base di oli che filtra e funge da protezione. Inoltre garantisce un’idratazione più a lungo termine.

La crema notte dev’essere fatta di prodotti cosmeticamente più leggeri. Quindi niente alcol, niente intensiva nutrizione o idratazione. Durante la notte il viso ha bisogno di ingredienti rigenerativi che aiutino a mantenersi fresca per l’inizio di una nuova giornata. Utilizzando ingredienti idratanti non farete altro che fare l’opposto.

Non dimenticate anche il contorno occhi: meglio in gel, rigenerante e che aiuti a mantenere la pelle più tonica. Da utilizzare anche due volte al giorno.

Come curare i danni da freddo sul viso: maschere nutritive

Sebbene anche lo scrub dovrebbe aiutare nel curare la pelle, più cala la temperatura più si richiedono (senza stress o esagerare) maschere che puntino al “coccolare” la pelle rendendola più fresca.

Ad esempio vanno utilizzate poco le argille generiche a meno che non seguano una pulizia viso, che dovrebbe essere effettuata una volta a settimana assieme ad uno scrub leggero. Per il resto utilizzate maschere viso con costanza ma che puntino a donare idratazione. Tra questi olio e mela (antiossidanti), oppure farina di barbabietola, che rende la pelle più splendente. Senza contare anche il gel di semi di lino, nutritivo ma delicato.

Come curare i danni da freddo sul viso: prodotti da affiancare

Una volta praticate tutte queste accortezze, servirà affiancare prodotti utili per mantenere la pelle fresca. Utilizzate struccanti senza alcol (QUI una ricetta), un tonico con vitamina C (QUI troverete tonico detox) e cercate di non utilizzare troppo make up sul viso. Ad esempio: eliminate quando potete il fondotinta che, sebbene si stenda meglio sulla pelle molto più fresca, non lascia respirare il viso.

Sul Come curare i danni da freddo sul viso, basterà poi utilizzare anche utilizzare sciarpe in seta e evitare gli sbalzi di temperatura troppo radicali.

QUI troverete come curare l’orticaria da freddo sulle mani!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!

0Shares