Cura delle mani in inverno: i consigli da seguire

La cura delle mani nei giorni invernali dev’essere composta da ottime creme intensive, a base di burro di karitè e tante accortezze

Cura delle mani
Fonte: Pixabay

Molto idratante e nutriente dev’essere la cura delle mani nei giorni invernali. Questo perché durante la stagione fredda le mani tendono a risentire molto di più il freddo, provocando la fastidiosa pelle secca e screpolata. quest’ultima può essere curata, ma attraverso sostanza mirate e che portino la pelle a riformarsi in maniera più robusta. Andiamo a scoprire come.

Cura delle mani: scrub

Immancabile nella routine della cura delle mani invernali, ci dev’essere anche lo scrub. Tuttavia, dovremo trovare uno scrub molto più intenso ma nutriente. Tra questi è possibile utilizzare dell’olio di cocco con dello zucchero.

Sciogliete leggermente l’olio di cocco, dopodiché aggiungete gradualmente zucchero semolato. Quindi massaggiate sulla pelle con leggerezza ma sfregando bene soprattutto sul dorso.
Tale procedura dovrebbe essere ripresa una volta a settimana.

Cura delle mani: impacchi con latte

Cleopatra che era solita farsi il bagno nel latte, soprattutto perché è una sostanza molto nutriente e idratante. Infatti il latte dona morbidezza e idratazione senza essere invasiva. Per questo, postumo allo scrub, potrete anche effettuare un bagno di latte alle vostre mani.

Intiepidite 100 ml di latte, e aggiungete dell’olio di argan (un cucchiaio), mescolate e lasciate a bagno le vostre mani per circa 20 minuti. Quindi risciacquate. Il latte fungerà da idratazione, mentre l’olio di argan fungerà da nutriente.

Cura delle mani: accortezze invernali

Da non dimenticare l’utilizzo delle precauzioni come ad esempio guanti invernali di lana quando uscite. Evitate soprattutto di far soffrire il cambio di temperatura alle vostre mani, tenendo qualche minuto in più i guanti quando entrate in una stanza calda.

Attenzione a mettere i guanti anche quando lavate i piatti. L’utilizzo di guanti in plastica proteggerà da agenti aggressivi e soprattutto dal calore dell’acqua calda.

Infine, c’è chi è solita indossare guanti di seta anche di notte. Il motivo è semplice, proteggere le mani dallo strofinio delle lenzuola. Un gesto estremo ma che sembra sicuramente apportare benefici.

Cura delle mani: crema idratante con burro di karitè

Infine non dimenticate il particolare più importante per la cura delle mani in inverno. Vale a dire una crema nutriente per le mani che sia anche biologico. Il burro di karité è un prodotto utilizzatissimo d’inverno perché con la sua densità, riesce a donare immediato sollievo alla pelle secca. Difatti può essere utilizzato per qualunque tipologia di secchezza cutanea lieve ed è tra i migliori rimedi naturali.

Realizzate una semplice crema utilizzando 3 cucchiai di burro di karitè, uno di acqua di rose, un cucchiaio di camomilla e 20 gocce essenziali di lavanda. Quindi utilizzate una noce di prodotto ogni qualvolta ne sentite il bisogno e massaggiate fino ad assorbimento. Rossori e irritazioni, assieme a pelle screpolata, saranno sparite, lasciando il posto a una pelle morbida e a mani bellissime!

QUI abbiamo parlato di come curare l’orticaria da freddo!
Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook!