Ceretta, baffetti e mento: ecco come non avere irritazioni

State cercando un modo per fare la ceretta senza irritazioni? Continuate a leggere per scoprire come.

La ceretta è sempre una nota dolente per ogni ragazza. Soprattutto se effettuata per baffi e mento, potrebbero irritare la pelle fino a farla diventare secca. Analizziamo dunque i metodi più diffusi per eliminare i peletti.

Ceretta per tutto il corpo.

Partiamo dalla tipica ceretta. Di quest’argomento ne già parlato in QUESTO articolo. Per una ceretta in stile orientale occorrono 2 cucchiai di miele, due cucchiai di succo di limone e due di farina d’avena. Basta mescolare gli ingredienti fino a formare una cremina e utilizzarla sulla pelle. Lasciare agire per 15 minuti e poi risciacquare. Dev’essere applicata per 3-4 volte alla settimana per un mese: il bulbo pilifero sarà sempre più indebolito dal miele mentre il limone disinfetterà. Tuttavia chi soffre di capillari fragili farebbe bene ad evitarlo poiché potrebbe causare la follicolite.

Rasoio.

Il rasoio è il metodo più veloce per depilarsi. È adatto sulle gambe, zona bikini e ascelle. Ma se non volete vedere barba ispida da uomo sulle labbra o sul mento è meglio evitare. Il rasoio infatti taglia a metà il pelo, che si fortifica e cresce più velocemente e più robusto. 

Acqua ossigenata.

Se si tratta di peli leggeri e chiari, in molte scelgono anche l’ossigenazione: con un batuffolo imbevuto di prodotto, lo passano sul pelo fino a quando non diventa più chiaro. Tuttavia, andrebbe evitato in caso di peletti piccoli perché l’acqua ossigenata andrebbe a nutrirli. Inoltre, si potrebbe anche notare in caso di abbronzatura. E nel caso di peletti neri e spessi meglio evitare poiché si noterebbero subito.

Pinzetta per sopracciglia. 

La pinzetta è adattissima per le sopracciglia. Molte estetiste la utilizzano anche sui baffi perché più veloce di una ceretta e capace d’estrarre il pelo fin dalla radice senza “strapparlo via”. Ma a paragone tanto meglio la ceretta orientale. Poiché molte volte la pinzetta tende a non strappare correttamente il pelo ricresce si può formare sottopelle. 

Epilazione orientale.

Un altro metodo molto semplice riguarda l’epilazione orientale. Si utilizza semplicemente un filo di cotone lungo almeno 50 cm. Si annodano le due estremità formando un cerchio che va tenuto abbastanza teso con il pollice e l’indice sia con una mano che con l’altra. Bisogna così attorcigliare il filo su sé stesso e fare in modo che la parte “attorcigliata” vada al centro: è quello che sarà il nostro “rasoio”. Dopodiché si posiziona il filo (ancora teso con le mani) sulla pelle cercando di allargare il filo attorcigliato da un lato tendendo l’indice e il pollice di una mano il più lontano possibile tra loro. La “spirale” ricreata girerà su sé stessa e strapperrà il pelo proprio dalla radice senza mancarne uno. Il procedimento è adatto per i peletti più piccoli e sottili di mento e baffetti ma anche per le sopracciglia. Dopodiché può essere utilizzato anche l’olio di Neem della marca Chogan per allietare i brevi rossori.

E voi? Cosa utilizzate per la ceretta?

2 Comments

Add a Comment